giovedì, dicembre 13, 2018
info@lavoraresmart.it
Startup

Come aprire la tua Startup Innovativa 2018

LavorareSmart

Con il termine startup (in italiano, neoimpresa) si identifica una nuova impresa nelle forme di un’organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di soluzioni organizzative e strategiche che siano ripetibili e possano crescere indefinitamente. Inizialmente con Startup ci si riferiva solo alle imprese nate nel settore Internet o, comunque,  alle tecnologie legate all’informazione. Oggi startup viene usatocon un senso più ampio che abbraccia ambiti diversi.

Caratteristiche fondamentali sono:

  • La novità: L’avvio di una attività, per essere considerato una Startup, deve essere legato ad un nuovo tipo di business.
  • La scalabilità: L’avvio di un’attività imprenditoriale non scalabile, come l’apertura di un ristorante, non coincide dunque con la creazione di una startup ma di una società tradizionale.

L’innovazione è fondamentale.

Gli imprenditori italiani hanno sempre più voglia di startup, anche grazie alla possibilità di costituire startup online grazie ad una procedura voluta dal Governo per facilitare la formazione di startup innovative in forma di s.r.l. Il famoso “Decreto Crescita 2.0” premia infatti le Startup innovative, ma cosa include esattamente il termine “innovative”?

L’economista austriaco Joseph Schumpeter  fu il primo a definire il concetto di innovazione legata alle imprese.  Secondo Shumpeter si concretizza introducendo nel mercato un prodotto nuovo, o nuovi processi, tecniche, organizzazione di lavoro che abbattono i costi di produzione o aprono nuovi mercati. L’innovazione è quindi legata:

  • Il prodotto
  • Il processo

E’ però fondamentale che venga introdotta nel ciclo economico e che sia in grado di generare valore per l’impresa stessa e per i suoi clienti. Un’invenzione diventa un’innovazione nel momento in cui trova una applicativa in grado di portare ad un progresso sociale.

In termini pratici,  il nostro ordinamento richiede  che “la startup:

  • Abbia quale oggetto sociale, esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;
  • Spese in R&D uguali o superiori al 15% del maggior valore tra costo e valore totale della produzione;
  • Impiego come dipendenti o collaboratori di almeno un determinato numero di personale qualificato da titoli di studio;
  • Titolarità (o disponibilità in licenza) di un brevetto industriale funzionale all’oggetto sociale.

Per realizzare ed avere successo con un qualsiasi progetto, tanto più se imprenditoriale, scegliere il momento adatto è fondamentale. Aspettare troppo può voler dire giocarsi la carta della novità e dell’esclusività. Aspettare troppo poco può voler dire lanciarsi senza la giusta preparazione e senza un piano di salvataggio in caso di fallimento. Credi di avere una buona idea e che sia il tuo momento? Ecco cosa devi fare.

Come aprire una Startup

La startup è sostanzialmente un’impresa. Quindi nessuno ti vieta di darle vita legale seguendo la procedura prevista dal nostro ordinamento per aprire una qualsiasi impresa: scelta della forma giuridica e costituzione di una società, apertura di una partita iva, iscrizione al registro imprese, ecc.

L’iscrizione al Registro Imprese come startup innovativa ti permette però di usufruire di determinati vantaggi di natura burocratica e fiscale. Ad esempio, se volessi chiedere un finanziamento presso una banca,  solo con l’iscrizione al registro si può accedere al Fondo Centrale di Garanzia potrai ottenere la garanzia da parte dello Stato nei confronti della un banca a cui richiederai il prestito.

A partire dal 20 luglio 2016,  chiunque volesse  costituire in Italia una società innovativa in forma giuridica di Srl (Spa e Sapa sono escluse), può farlo online e senza il coinvolgimento obbligatorio di un notaio.

Ecco cosa viene richiesto per l’atto costitutivo:

  • Data e luogo
  • Almeno un sottoscrittore
  • Denominazione
  • Sede
  • Capitale sociale
  • Conferimenti
  • Chiusura esercizi
  • Amministrazione
  • Spese e tasse
  • Allegati
  • Richiedente
  • Autentica

Per lo Statuto vengono richiesti i seguenti dati:

  • denominazione
  • sede
  • oggetto
  • durata
  • capitale sociale
  • aumento di capitale
  • strumenti finanziari
  • quote partecipazione
  • trasferimento quote
  • quote deceduto
  • socio recesso
  • esclusione socio
  • modalità decisioni
  • decisioni quorum
  • amministrazione
  • adunanze
  • scioglimento
  • allegati
  • autentica

 

 

Lascia un commento