lunedì, Giugno 17, 2024
News

Vuoi un sito web ottimizzato? I gravi (e costosi) errori da evitare

Vuoi un sito web ottimizzato? I gravi (e costosi) errori che molti commettono

Quando si tratta di scegliere un buon web designer che ti aiuti a trasformare in realtà le idee che hai progettato per il tuo sito web, la scelta può essere alquanto difficile. Molte volte, per troppa pigrizia, si tende a non seguire in prima persona ogni modifica apportata, e si prendono con superficialità molte scelte. Questo che cosa causa? Spesso un’alta spesa, con costi elevati per portare avanti delle attività o delle idee che in realtà non fanno altro che creare errori e lacune nella struttura del tuo sito. Desideri che il tuo sito web ottimizzato conquisti Google, motori di ricerca e utenti? Ecco gli errori più comuni che devi evitare!

Gli errori che dovresti evitare per avere un sito web ottimizzato

Per prima cosa chiama subito il tuo web designer e mettetevi all’opera, perché ci saranno sicuramente un po’ di fixing da fare! Ricorda che in questa fase non dovrai trovare un modo “artefatto” per lavorare sul tuo sito e sulla tua identità sul web. Dovrai invece cercare di comunicare chi sei e cosa offri in modo trasparente e con grande semplicità di comunicazione.

1. Risparmiare nell’hosting? MAI!

Non dirmi che stai utilizzando un hosting condiviso, magari a basso costo perché “così risparmio un po’”. Bè, questa scelta è la peggiore che tu possa fare in termini di velocità del sito. Tutti quelli che ti dicono che gli hosting economici sono ideali mentono, perché non prevedono spesso un backup regolare e questo significa che tu rischi di perdere ogni giorno i tuoi dati!

2. Mancano CTA – Inviti all’azione

Comunicare in modo discorsivo e diretto con chi ti legge è fondamentale. Lo stai facendo? Lo fai anche attraverso la struttura grafica e il design del tuo sito? Oltre a un buon copywriter infatti devi cercare di prevedere alcuni inviti all’azione, per portare l’utente a interagire con ciò che offri.

Per esempio: hai un sito di software gestionali? Oltre a proporre i tuoi servizi inserisci pulsanti nel testo con messaggi del tipo “Vuoi saperne di più?” oppure “Contatta il nostro Team per avere risposte adatte a te”. 

3. Hai un tema funzionale?

Lo sapevi che se ti affidi a temi di terze parti non verificati rallenti il tuo sito? Inoltre potresti avere altre problematiche perché manca la compatibilità con WordPress, che continua ad aggiornarsi praticamente con cadenza mensile! E le nuove versioni sono fondamentali per preservare il tuo sito ed evitare che si verifichino dei problemi inaspettati. Ma di questo dovrebbe occuparsi proprio il tuo web designer.

4. Google Analytics? Sì, subito!

Pensi di poter gestire a dovere qualcosa che non puoi controllare? NO! Per monitorare come sta andando il tuo sito devi ricordarti di Google Analytics, che permette di concentrarti sul tuo sito ottimizzato verificando visite e risposte che stai ottenendo. Google Analytics è perfetto per valutare il traffico e capire qual’è la misura del tuo successo Puoi infatti tracciare i lead e le vendite generate!

5. Non c’è sito web ottimizzato senza Google Search Console

Come sta il tuo sito? Non di salute ovviamente, ma in tema di indicizzazione, collegamenti interrotti, navigabilità, versione mobile e molto altro ancora. Dovrai scansionarlo attentamente per valutare le sue condizioni e se non usi Google Search Console rendi difficile questa fase di analisi.

6. Non rinunciare all’HTTPS

Il certificato SSL è la vita. E no, non si tratta di esagerare! Il tuo dominio inizia ancora con HTTP? Oppure hai già HTTPS? Spero per te che sia già stato previsto il certificato SSL che garantisce l’uso di HTTP. Sai perché è tanto importante? Evita ai tuoi utenti di usare il tuo sito, collegarsi e trovarsi di fronte a un avviso sconveniente che dice “sito non sicuro”. E non dimenticare che per mister Google questo certificato è un segnale positivo per scalare il ranking.

7. Non hai ottimizzato le dimensioni delle foto, vero?

Malissimo, soprattutto se usi foto imponenti che occupano molto spazio e richiedono molto tempo per essere caricate! Questo cosa causa? Il rallentamento del sito. Le immagini devono essere ridimensionate in base alle dimensioni effettive dello spazio che vanno a occupare sullo schermo. Inoltre ogni foto dovrebbe essere dotata dell’attributo ALT, o del testo alternativo che è fondamentale in ottica SEO.

Alessandra Battistini