venerdì, Maggio 24, 2024
News

Che strumenti usa un tatuatore professionista?

tatuatore professionista

Chiamato anche Tattoo Artist, un tatuatore è un professionista che crea sulla pelle dei disegni permanenti, che possono essere di diverse tipologie e dimensioni e possono rappresentare delle immagini artistiche, dei simboli, delle frasi, dei tribali, ecc.

 

Cosa usano i tatuatori per disegnare?

Per creare i disegni sulla pelle, il tatuatore utilizza degli strumenti e degli accessori ben precisi, i quali sono:

  • macchinetta;
  • pedale;
  • clip cord;
  • alimentatore a bobina;
  • inchiostro grey;
  • inchiostro black;
  • carta ectografica;
  • pelle sintetica;
  • aghi 7rl;
  • aghi 7m1;
  • box grip monouso 7r;
  • box grip monouso 7f;
  • tappini;
  • elastici;
  • fissa ago;
  • vaselina;
  • bloc-notes;
  • gomma da cancellare;

Che AGO si usa per colorare un tatuaggio?

Per colorare un tatuaggio, il tatuatore può utilizzare due tipologie di aghi: Magnum e Round Shader. Disposti orizzontalmente e divisi in due file, gli aghi Magnum hanno delle estremità che vanno a formare una linea retta o curvata, chiamate rispettivamente soft e rounded magnum.

Questo bordo arrotondato si adatta perfettamente alla pelle e conferisce alle sfumature toni molto più morbidi, tratti tipici di un tatuaggio realistico.

Siccome forniscono molto inchiostro, sono utilizzati per riempire di colore ampie aree del corpo. Quindi, meno passaggi sulla stessa zona e meno danni alla pelle.

Invece, i Round Shader, anche se molto simili agli aghi da linea, vengono in realtà utilizzati per le sfumature. Non hanno un ago centrale, ma soltanto il cerchio di aghi laterali. Oltre per le sfumature, vengono anche utilizzati per creare linee molto spesse.

Che macchinetta comprare per iniziare a tatuare?

Una macchinetta per tatuare deve essere acquistata in base al livello di abilità e alle esigenze del tatuatore. Sul mercato ce ne sono molte e variano in base alle loro caratteristiche.

I tatuatori alle prime armi iniziano quasi sempre con una macchinetta per tatuaggi economica, probabilmente perché non sono ancora sicuri se l’attività renderà economicamente, oltre alla loro facilità d’uso.

La maggior parte dei tatuatori utilizza macchinette a bobina, che emettono uno strano rumore quando sono in funzione. Invece, per qualcosa di più silenzioso è meglio quella rotativa, che lavora anche in modo più efficiente ed è semplice da sintonizzare.

Rispetto a quelle bobina, possiedono un motorino elettrico dalla potenza variabile e che consente di penetrare con gli aghi più in profondità nella pelle. Inoltre sono più leggere, possono essere impostate velocemente e utilizzate sia per creare linee che per colorare.

 

Quali sono le migliori macchinette per tatuaggi?

Grazie alla moderna tecnologia, le macchinette a bobine elettromagnetiche sono tra le migliori. Questo sistema determina il movimento lineare di una barra metallica, alla quale sono collegai uno o più aghi che, una volta penetrati nella pelle, rilasciano dei pigmenti all’interno della pelle.

Di recente introduzione è la macchinetta a motore elettrico con rotore, che è più pratica e leggera. È facile da settare per colorare e delineare.

Tra le migliori macchinette ci sono anche quelle pneumatiche, che funzionano tramite un compresso d’aria. Sono le più costose, ma la manutenzione qui è ridotta davvero al minimo.

Cosa usano i tatuatori?

Oltre ai classici strumenti da tatuatore già elencati, molti tatuatori hanno iniziato a utilizzare le tavolette grafiche, che sono davvero strumenti eccezionali nel semplificare il processo con cui viene creato un disegno. Basta impugnare una penna e lasciarsi trasportare dalla propria capacità artistica.