giovedì, luglio 19, 2018
info@lavoraresmart.it
Lavoro da Casa

Lavorare da casa come Youtuber

lavorare da casa come youtuber
LavorareSmart

Lavorare da casa come youtuber è il sogno di molti. Sono sempre più le persone che si dedicano in modo professionale alla realizzazione e condivisione di video. Creando canali tematici sono in grado di attirare molti followers e, di conseguenza, sponsor e guadagni.

Valutando la situazione da diversi punti di vista, soffermiamoci per un momento sulla comodità dei lavori online. Lavorare da casa come youtuber consente di evitare il traffico, di gestirsi in autonomia gli orari lavorativi e di non aver nessun capo cui dover sottostare. Mica male? Il Web è però invaso da pubblicità ingannevoli che promettono guadagni facili e veloci anche senza particolari competenze. La realtà dei fatti non è così e, su internet tanto quanto nella vita reale, bisogna saperci fare.

Lavorare da casa come Youtyber

Fare lo Youtuber è un lavoro molto interessante ma anche decisamente faticoso. Spesso può richiedere orari lavorativi più impegnativi di chi fa un lavoro d’ufficio. La costanza e la dedizione sono fondamentali per la crescita del vostro canale YuoTube.

Ma cosa fa di preciso uno youtuber?

Posta video su youtube, semplice. E li condivide, aspettando che diventino virali. Sembra tutto molto lineare ma ci sono in ballo davvero molti soldi!

Per guadagnare con YouTube l’unico valido sistema è la pubblicità, quella che viene mostrata prima o durante i video . Ma come si fa ad averla? Semplice, bisogna diventare partner di YouTube.

Forbes stima che fra giugno 2016 e giugno 2017 i dieci protagonisti più pagati di Youtube nel mondo abbiano guadagnato 127 milioni di dollari lordi (+80% annuo).

In Italia la situazione nono è così idilliaca ma i guadagni stanno aumentando e ci sono buone prospettive di ulteriore crescita. I guadagni sono consistenti solo se si ottengono un buon numero di visitatori costanti. Diventa dunque fondamentale saper attirare persone e, ancor più, saperle fidelizzare. Un buon punto di partenza? Fissare un obiettivo che però non deve essere “diventare Youtuber” ma condividere l’hobby o la professione che ti appassiona e usare YouTube come strumento di condivisione.

Ma quanto è possibile guadagnare diventando youtuber?

Spesso l’obiettivo di chi apre un canale YouTube è fare i soldi ma, attenzione, guadagnare con YouTube non è per niente semplice! Per quanto riguarda l’Italia, una recente elaborazione condotta dalla Wavemaker Content ipotizza un introito medio di mille euro per ogni milione di visualizzazioni, tuttavia si tratta di un guadagno potenzialmente raggiungibile e non di un compenso certo.

Lavorare da casa come youtuber: l’esempio di Francesco Sole

Francesco Sole, nella vita reale Gabrile Dotti, è uno youtuber che parla di come affrontare gli esami universitari, ma anche della sua vita quotidiana, situazioni sentimentali comprese.. In 12 mesi, con 11 video, Francesco, ha raggiunto la quota di 194.623 iscritti.

Punto a favore del lavorare da casa come yuotuber: i mezzi sono gratis!

In rete puoi trovare tutti gli strumenti per realizzare video e per farti conoscere.  

Fare lo youtuber è una vera è propria professione: si guadagnano  fino a 1000 euro al mese attraverso pubblicità e partnership. Non è facile emergere per i giovani nel contesto lavorativo ma, attraverso il web, una persona può ottenere visibilità in poco tempo.

Il web è uno strumento per “far passare idee” e permette alle persone di identificarsi nei modelli sociali dominanti: veicola contenuti e punti di vista.  Quando un video diventa virale, viene diffuso dalla rete in maniera esponenziale e richiama, ovviamente, sponsor e affiliazioni.

Punto a sfavore del lavorare da casa come yuotuber: la variazione costante nei ricavi.

Insomma, impossibile fare previsioni certe e pensare di poter avere uno stipendio fisso. Il mestiere “youtuber” si può paragonare a una condizione di lavoro autonomo: producendo video si guadagna, restando fermi si perde popolarità. E, se scende il livello di popolarità, si perde gran parte del lavoro svolto. Si lavora cercando di riuscire a mantenere costante nel tempo il numero di visualizzazioni. Ecco dunque perchè è importante non bisogna mai abbassare mai la guardia e credersi arrivati. Il web offre così tante alternative che, per restare sulla cresta dell’onda, bisogna sapercisi dedicare in modo costante.

Youtubber italiani più seguiti

La classifica italiana per numero di iscritti (e quindi per guadagni) vede al primo posto Lorenzo Ostuni, gamer meglio conosciuto come Favij (4,4 milioni di iscritti), seguito dal duo comico iPantellas (3,35 milioni), e da St3pNy (il gamer Stefano Lepri il cui canale ha 3,09 milioni di iscritti).

Il consiglio è quindi quello di scegliere un campo che ti appassiona ed iniziare programmare una serie di video utili ed in grado di offrire un buon servizio. Solo così potrai sperare di riuscire a lavorare da casa come youtuber.

Lavorare da casa come youtuber