mercoledì, Settembre 18, 2019
Investimenti

Criptovalute 2019: le tendenze – Su cosa investire e cosa evitare

cripovalute 2019

Criptovalute 2019: vediamo insieme le tendenze dell’anno appena iniziato, le previsioni del futuro e le cripto su cui puntare. Sapere in anticipo cosa succcederà alle criptovalute nel 2019 è impresa non da poco. Ci ha provato la CNBC, chiendo il parere di 9 esperti di finanza e del mondo crittografico.

Criptovalute 2019: cosa emerge

Dopo il crollo subito nel mese di dicembre, il bitcoin si riprenderà? E che dire delle criptovalute in genere?

Ecco l’opinione di alcuni esperti del mondo crittografico che, per conto della CNBC, hanno provato a sbilanciarsi e fare qualche previsione su Bitcoin e affini. Vediamo insieme cosa emerge:

  • Tom Lee e Mark Yusko: Secondo Tom Lee, uno dei più famosi sostenitori del Bitcoin a Wall Street, la prossima ondata di interesse e di adozione delle criptovalute sarà quella da parte degli investitori istituzionali.
  • Mark Yusko, fondatore e CEO di Morgan Creek Capital Management, sostiene che, entro i prossimi 10 anni, i ritorni sulle criptovalute saranno superiori ai guadagni sulle azioni a Wall Street. 
  • Jeremy Allaire sostiene che sarà importante per il futuro  far entrare in gioco la regolamentazione. Diviene dunque fondamentale distinguere tra commodities e titoli.
  • Brian Kelly, afferma che c’è una certa similitudine tra Bitcoin e dot-com ed evidenzia come lo scoppio della bolla dei titoli Internet non ha causato un collasso del web, ma un aggiustamento definitivo. Tesi piuttosto positivista dato che tende a dimostrare che anche le cripto riusciranno a trovare un nuovo equilibrio.
  • Mike McGlone, ha ipotizzato che i bitcoin nel 2019 potrebbero sprofondare a quota 1.500 dollari.
  •  Mohammed El-Erian, ha affermato che il Bitcoin attraverserà diverse fasi che porteranno ad un aggiustamento finale. 
  • Spencer Bogart,  sostiene che i fondamentali del Bitcoin restano buoni. Il 2018 è stato per i Bitcoin 2018 un anno importante che può addirittura essere definito ‘fantastico‘.

Insomma, si passa da un’estremità all’altra!

Bitcoin 2019

E’ la madre di tutte le criptovalute, da sempre tra le più conosciute e apprezzate. Senza contare poi che è la valuta con il maggior numero di coppie di trading nelle piattaforme. Attualmente i prezzi del Bitcoin sono assestati poco sotto i 3.700 contro il dollaro americano, ma le prospettive restano orientate sulla positività. Inutile negare che il 2018 è stato un anno difficile i cui effetti negativvi non sono ancora stati superati del tutto. Ci sono però  i presupposti per un rialzo lento ma significativo.

Il Bitcoin dovrà prima superare di slancio la resistenza di breve termine:  dopodiché i successivi livelli di resistenza saranno i 4.200 prima e i 5.000 successivamente.

Insomma, ci sono tutti i presupposti per un anno positivo, anche se non con gli eccessi del 2017.

Stablecoin previsioni 2019

Sono molti invece a puntare sulle Stablecoin, che come si intuisce dal nome, hanno dalla loro una minor volatilità rispetto ai bitcoin data dall’ancoraggio del loro valore al dollaro o comunqu a metalli preziosi.

Questa stabilità le rende criptovalute poco appetibili per i grandi speculatori ma perfette per chi crede nei vantaggi delle criptovalute pur temendone le oscillazioni.

Litecoin 2019

Un’altra criptovaluta da tenere in considerazione per il 2019 è la Litecoin. Si tratta di una cripto che ha integrato la tecnologia SegWit di Bitcoin , il che significa che Litecoin è pronto per LN e può quindi trarre vantaggio dal commercio atomico di catene trasversali. Dato che Litecoin mantiene il suo codice in gran parte sincronizzato con Bitcoin, è ben posizionato per trarre vantaggio dai progressi tecnologici di Bitcoin. Sapevi che, anche se Litecoin non presenta una tecnologia più sviluppata per quanto riguarda l’anonimato, sembra essere la seconda moneta dopo bitcoin più utilizzata nel darknet?

Ethereum 2019

Ethereum (ETH) è sicuramente una valida alternativa al Bitcoin anche se attualmente ha qualche problema dovuto al fatto che i governi stanno limitando, o addirittura banando,  le ICO. che si sono dimostrate vere e proprie truffe. Se riuscirà a resistere a questi problemi dimostrerà una capacità di resistenza notevole!